Un team creato ad hoc con professionisti specializzati nel supportare le aziende del turismo organizzato. Nasce con questo intento Service 4 Travel, voluto da I4T proprio per rafforzare il suo legame con il comparto.

«Tutti i giorni ci confrontiamo con il mercato delle agenzie viaggi, dei network e dei tour operator – spiega Christian Garrone, ad ad della società di intermediazione assicurativa torinese – e con sempre maggiore frequenza balza all’occhio che le responsabilità e le difficoltà per i nostri clienti vanno ad acuirsi giorno dopo giorno».

Con la situazione normativa attuale molto attenta al consumatore finale, minimizzare i rischi potrebbe non essere più sufficiente per un’agenzia di viaggi, e sbagliare o far male qualcosa rischia di trasformarsi in un boomerang. Basti pensare agli obblighi previsti dalla nuova direttiva pacchetti che prevedono una maggiore responsabilità da parte degli organizzatori e intermediari di viaggi nei confronti dei viaggiatori, come ad esempio informarli sui tempi medi per l’ottenimento dei visti, le minori restrizioni al diritto di recesso in caso di vendita fuori dai locali commerciali, fino ai possibili contenziosi che potrebbero generarsi con i passeggeri.

«Sulla base di queste valutazioni nasce S4T Services 4 Travel – prosegue Garrone -, società formata da un team specializzato in materia turistica che ha come finalità il supporto e la tutela delle imprese di organizzazione e vendita di viaggi. Da dove iniziare se non dal check up del contratto di vendita per verificare che lo stesso contenga gli elementi essenziali la cui mancanza potrebbe portare a responsabilità civili e a sanzioni pecuniarie da parte degli enti preposti? Ma non solo: Services 4 Travel deve diventare nel tempo un valido riferimento per qualunque operatore turistico necessiti di un supporto professionale a 360 gradi; dalla gestione dei clienti per eventuali contenziosi con i passeggeri fino a facilitare attraverso la propria rete il contatto con professionisti terzi specializzati nel settore della consulenza come avvocati e commercialisti».